Usciamo

Una delle cose belle di Milano è che nel weekend puoi andare via… da Milano. E io sono incontentabile lo so, vorrei sempre essere in movimento perciò, anche se sono tornata da poco più di tre giorni, ho cercato degli itinerari papabili per un weekend fuori porta, giusto per spostarsi, ma non troppo o viaggiare, almeno, con la fantasia.

Ottobre, a quanto pare, sarà un mese pieno di festival (non quello di Sanremo!) che piaceranno ai bambini (ma anche a mamma e papà).

Il primo di cui vi parlo forse,  piacerà più alle mamme.

La destinazione è l’Emilia Romagna, famosa patria del buon cibo, dove a Modena, sabato 4 e domenica 5 ottobre, si terrà la terza edizione di “Cuochi per un giorno”, il Festival nazionale di cucina per bambini.

cuochiper-un-giorno-mdoena-3

Decine gli eventi, gli stand e i laboratori in programma molti dei quali realizzati con la collaborazione di chef famosi, come Marta Pulini, Ascanio Bronzetti e Marcello Leoni, mentre un contributo “speciale” arriverà anche dal mitico Massimo Bottura dell’Osteria Francescana di Modena, tre stelle Michelin e terzo migliore ristorante al mondo secondo la prestigiosa classifica della rivista britannica “Restaurant magazine”.

Insieme agli artisti dei fornelli i piccoli cuochi avranno l’occasione e l’opportunità di cucinare numerose ricette, dagli antipasti ai dolci. Con il loro aiuto e la supervisione di un’animatrice, ogni piccolo partecipante potrà cimentarsi in fantasiose ricette, vivendo un’esperienza ludica ma allo stesso tempo formativa, con la possibilità di imparare le regole del mangiar sano.cuochi-per-un-giorno-modena-1

Da quest’anno, poi, verranno messi ai fornelli anche i ragazzini più grandi, dagli 11 ai 14 anni, grazie all’inaugurazione della nuova sezione “Teen Cooking”. Non mancheranno infine attività interattive collaterali: al Festival saranno presenti numerosi stand per avvicinarsi alla cucina attraverso diversi linguaggi espressivi e divertenti passatempi sulla cucina come “IlGioco di inOrto”.

cuochi-per-un-giorno-modena-2

Idee per il weekend

Modena è una città posta al centro dell’Emilia e piccolo gioiello di arte e di storia italiana che vale la pena scoprire passeggiando in poco tempo. Partendo, ovviamente, dalla Piazza Grande, splendido spazio architettonico che è Patrimonio dell’Unesco in quanto ospita due gioielli artistici meravigliosi come il Duomo, splendido edificio Romanico eretto tra l’XI e il XIV secolo, e la Torre Civica Ghirlandina, bianchissima e svettante al lato della basilica.

Bellissimi anche altri due edifici modenesi che vale la pena ammirare: sono il Palazzo Ducale con i suoi Giardini Pubblici e il Mercato Albinelli, struttura di inizio Novecento molto particolare nella quale i modenesi fanno tutt’oggi la spesa.

Un’idea per dormire in città: è il B&B Piccolo Borgo San Matteo, struttura posta poco fuori dal centro e ricavata in un edificio antico ma ristrutturato con cura.

Dove mangiare: premesso che Modena è la patria di cibi mitici come i tortellini e il cotechino e che ovunque si trovano ristoranti interessanti, un indirizzo da provare è la Trattoria Il Mattarello specializzata appunto nei primi e nei salumi.

Dunque, se il prossimo weekend volete scappare, proponete ai BirbaPapà questo programmino già confezionato e non potrenno dire di no…


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.