Usciamo

Fino ad ora non mi ero mai posta il problema non avendo un Bambolotto al seguito. Al massimo cercavo sistemazioni dove accettassero il Peloso. Ma quest’anno scegliere dove andare in vacanza dovrà essere compatibile con le esigenze del mini ometto. Eh già, perché le vacanze coi bambini sono tutta un’altra storia.

Happy father and son

Io sono una terrona abitudinaria. Avendo la fortuna di avere una casa al mare in Puglia dove villeggio da una vita, difficilmente in estate decido di andare altrove. Stessi amici, stessi posti, stessa routine da 40 anni. La bellezza di ritrovare luoghi persone e abitudini ogni anno per me è una sicurezza. Ma io sono cresciuta sugli scogli e senza troppe pretese, quando andare al mare era un po’ parcheggiare in spiaggia i bambini senza pensare a orari/protezione/pericoli/c’è un bagno?/una cabina?/un posto all’ombra… Forse era meglio così ma oggi la prima cosa a cui penso quando devo portare il Bambolotto è tutta una serie di servizi per agevolarci la vita: spazio all’ombra, doccia d’cqua dolce, sabbia pulita, lettino comodo per non inzaccherarci durante il pisolo, bar e bagno attrezzato… Insomma programmare una vacanza coi bambini (compreso il Peloso) è diventato un vero e proprio lavoro.

 

Per fortuna oggi sono tanti i tour operator  e le agenzie che pensano ad alleggerire il compito dei genitori, e far divertire i piccoli con pacchetti dedicati. E oggi ne ho ricevuto uno che trovo interessante perché pensato per i tanti genitori “single” (per enne motivi, magari anche solo perché il papà/mamma deve lavorare o mamma/papà hanno bisogno della settimana d’aria in solitaria, no?) e che mi è parso perfetto per questo blog visto che si parla di Birba Club. Vuoi mettere?

 

_MG_2132

 

Dunque, il pacchetto vale per tutti i Village Club della Catena Th Resorts (Village Club Ti Blu di Pisticci – Basilicata-, il Village Club Baia degli Achei di Sibari – Calabria -, il Village Club Ortano Mare all’Isola d’Elba) che propongono un servizio di animazione abbastanza elastico, nel senso che il genitore può decidere quando lasciare il bambino a divertirsi da solo usufruendo del servizio animazione e quando condividere con lui le attività. Ci sono tre diverse formule di “animazione” studiate per fasce d’età: il Birba Club dai 4 agli 8 anni,  il Birba Junior dai 9 ai 13 anni e il Club Explora dai 13 ai 17 anni. In più il ristorante è baby friendly, c’è una sala biberon aperta h24, la spiaggia a misura di piccoli.

 

parco giochi th resorts

Il pacchetto  parte da 403 euro la settimana per l’adulto e il piccolo ha una riduzione del 60% sulla quota adulto. A questa quota va aggiunta o la Flinky Card  (obbligatoria da 0 a 4 anni) 0 la Birba & Junior Card (da 4 a 13 anni).

La Flinky Card costa 91 euro a settimana e vi offre:

– set infant in camera (vaschetta bagno, fasciatoio, culla e set biancheria)

– menù bambini al ristorante

– sala pappe (con attrezzature e alimenti – passati di verdure, brodi, omogeneizzati, pastine, biscotti, latte fresco…)

– spazio biberoneria 24 ore su 24 con latte fresco

 

Da 4 a 13 anni serve invece la Birba & Junior Card che comprende (119 euro a settimana):

– birba e junior club

– animazione diurna e serale

– corsi collettivi: canoa, vela, windsurf, tennis, ginnastica, aerobica

A pagamento si possono avere anche  assistenza medica in orari stabiliti e babysitting.

Che dire? a me la proposta sembra molto interessante ed è venuta voglia di lasciare il Birba Papà a casa e partire io e Bambolotto rinunciando alle mie “vecchie” e stanziali abitudini di terrona.

lidoazzurro lunch

 


Lascia un commento con facebook


1 commento


  • 2014-10-17 05:02:54

    abercrombie femme scrive:

    Good task about this publish! I especially like how you would introduced your data and also the technique you caused it to be important as well as clear to recognise. Many thanks a great deal.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *