Utili&futili

I bambini, è noto, amano i dinosauri.
Per quale strano motivo ciò accada però, non è dato saperlo.
Ancor meno si capisce perché, alcuni di loro, ne assumano le sembianze in spiaggia, replicando comportamenti e fattezze delle specie più note. Ma veniamo all’analisi dettagliata e, converrete con me, che il Giurassico è qui!

dinosauri

 

IL TYRANNOSAURUS REX

E’ un esemplare molto intelligente, agile e infingardo. Di corporatura possente, si aggira tra gli ombrelloni col solo scopo di rubare paletta, secchiello e formine varie al malcapitato di turno, quando non riesce a scovare del cibo. Da parte sua invece non ama condividere alcunché, mai un suo gioco, men che meno una merenda o del cibo. Ama sottomettere gli altri cuccioli obbligandoli a scavare tunnel per lui o costruire castelli di sabbia ricattandoli o minacciandoli. Lui cerca di non sporcarsi mai le manine e i braccini, corti, come quelli della madre che si rifiuta di comprargli giochi e gelati in spiaggia. É il tipo di dinosauro conosciuto da tutti nello stabilimento per i suoi modi, diciamo irruenti. Lui non chiede, esige. Lui non mangia, divora. Generalmente anche gli esemplari adulti che lo accompagnano si comportano allo stesso modo, terrorizzando la spiaggia. Invadono gli ombrelloni altrui, rubano l’ombra, si appropriano di materassini lasciati incustoditi “Guarda che lo avevo messo semplicemente ad asciugare!”, non tollerano file e priorità. Sono loro la priorità. Meglio stargli alla larga.

Il velociraptor

Lui corre e schiamazza. Lo si sente arrivare da lontano con urletti strepitanti riconoscibili a distanza. Corre per tutto il bagnasciuga, corre tra gli ombrelloni, corre al bar, corre all’uscita del parcheggio, corre sulle passerelle. Corre per arrivare dove? La meta non importa. Lui corre e urla. E si incazza potentemente se qualcuno ne frena la corsa. Di solito viene inseguito da un esemplare adulto femmina che si muove nello stesso modo ma con urla di decibel notevolmente superiori. Nei rari casi in cui a inseguirlo è un esemplare maschio adulto, pur non emettendo suoni, quando questi riesce a frenare la corsa del piccolo e catturarlo piombandogli addosso, lo mena provocando urla invereconde.

brontosauro, triceratopo

Brontosauro e Triceratopo

Il triceratopo

È un esemplare molto amato dagli altri bambini, generalmente socievole e dall’aspetto mite. Si muove lentamente, rispetta gli spazi altrui e si avvicina sempre con circospezione ad altri animali. Si muove in solitaria, non ama schiamazzi e lotte ma se provocato o disturbato in una delle sue attività, reagisce con decisione e caparbietà difendendo territorio e proprietà anche con la forza bruta. Ama il cibo e ama degustarlo all’ombra insieme ad esemplari adulti della stessa specie.

Il brontosauro

È un tipo estremamente lamentevole. Praticamente il suo verso caratteristico è un lamento prolungato. Se viene disturbato durante la sua passeggiata, colpito accidentalmente da uno schizzo, urtato da un bagnante, escluso da una conversazione o da un gioco lui inizia il suo lamento. Piange perché vuole il gelato, l’ombra, la paletta, la palla, i braccioli, perchè lo hai messo in acqua, perchè non può andare in acqua, perchè lo tocchi, perchè non lo tocchi… lui piange costantemente. Non è amato dagli altri cuccioli e nemmeno da altre specie animali adulte che di solito si tengono ben a distanza da gruppi familiari con brontosauri baby. Pare però che il comportamento sia ereditario. Gli adulti di questa specie, infatti, tendono ad avere un atteggiamento negativo a prescindere, lamentandosi del caldo, del freddo, del mare calmo, agitato, e c’è vento e non c’è mai vento, e c’è la sabbia, e c’è lo scoglio… Hanno una tipica espressione facilmente riconoscibile con gli angoli del labbro inferiore piegati verso il basso.

Stegosauro a bordo piscina

Lo stegosauro

È il dinosauro con la cresta, quello che si muove ondeggiando e pavoneggiandosi del suo manto. Nella versione adulta questo dinosauro è dotato di un cervello molto piccolo, pare delle dimensioni di una noce, di solito tende a esercitare il suo potere sugli altri esemplari puntando più sull’aspetto fisico e la forza che sulle capacità intellettive. Da bambino invece è il tipico dinosauro bulletto che ama muoversi in gruppo ma quando è da solo e viene provocato, si ritira. È innocuo e fa anche abbastanza sorridere perché si muove  in maniera plateale e generalmente fa molto rumore… per nulla.


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.