Usciamo

Oggi stavo spulciando il calendario quando mi sono accorta che il ponte dell’Immacolata quest’anno sarà perfetto, soprattutto per i milanesi che festeggiano anche Sant’Ambroeus.
Con un rapido conto si può fare festa dal 7, Sant’Ambrogio, a domenica 11 dicembre. Cinque giorni di vacanza prenatalizia , che diventano comunque quattro giorni pieni per i non milanesi.

Ovviamente mi è subito voglia di partire così ho mobilitato il mio esperto di fiducia nella categoria viaggi, cioè il BirbaPapà ed ecco cosa ha tirato fuori a misura di family. Almeno con la fantasia saremo pronti.

La “tradizione” vuole che quella dell’Immacolata sia una vacanza “sulla neve”, magari la prima neve dell’anno. Quindi, vuoi non portare i bambini a imparare a sciare, scivolare con gli slittini e i bob o anche più semplicemente a rotolarsi come pazzi sul manto candido?
Vuoi non accompagnare la mamma a girare per i mercatini di Natale e comprare decorazioni e cadeaux?
Ed ecco trovata la prima meta: la Val Venosta. Qui si svolgono due mercatini “da record”: il più alto delle Alpi e quello nella cittadina più piccola dell’arco alpino.
Per visitare il Mercatino di Natale più alto delle Alpi bisogna andare in Val Martello dall’8 all’11 dicembre, più precisamente a Malga Enzian a 2061 m nel mezzo del Parco Nazionale dello Stelvio. In un’originale ambientazione, gli stand propongono presepi, addobbi fatti a mano, piccoli oggetti realizzati dai bambini della scuola locale il tutto accompagnato dal sottofondo di  canti tradizionali.

mercatino natale glorenza
Glorenza è invece la più piccola cittadina dell’Alto Adige, un luogo sospeso tra passato e presente, incluso fra i più bei Borghi d’Italia, che sempre dall’8 all’11 dicembre si anima di luci, suoni e profumi con il suo piccolo Mercatino di Natale allestito all’interno delle antiche mura medievali. Illuminate dalle fiaccole, le bancarelle propongono un’infinità di prodotti artigianali e gastronomici presentati dagli oltre 40 produttori dell’Alta Val Venosta, dell’Alto Adige, dell’Austria, della Svizzera e della Germania.

Dove dormire?

Provate una delle strutture degli Italy Family Hotels, il consorzio italiano specializzato in vacanze per famiglie, che conta oltre 100 hotel su tutto il territorio nazionale. Dal mare alla montagna, dal relax all’avventura.
Tutte le strutture del gruppo mettono al primo posto i bambini per assicurare loro e ai genitori una vacanza perfetta.
Le strutture vengono classificate in BINO (mascotte ufficiale che sta per “bambino”), che affiancano le tradizionali stelle e forniscono informazioni specifiche sui servizi, così ogni famiglia può scegliere la vacanza migliore che vada incontro alle proprie esigenze.
Si va dai 3 BINO con assistenza pediatrica, lavanderia, letti con spondine, culle, menu speciali, intrattenimento per almeno 4 ore al giorno ai 5 BINO per vacanze full comfort: dall’intrattenimento 7 giorni su 7, ai massaggi e ai trattamenti benessere per i piccoli ospiti, dal “family hour”, aperitivo per tutta la famiglia, allo spazio giochi attrezzato e sicuro. Praticamente una pacchia… 
 

L’HOTEL CHE AMERANNO I BAMBINI

Se volete un albergo che farà sognare i più piccoli scegliete, nella valle di Luson, vicino a Bressanone,  l’Hotel Sonnwies di Luson, che ha addirittura un mirabolante aquapark, con spassosissimi scivoli a onde, lunghissimi scivoli tubo, altalene, funicolari e tappeti nella neve. Nel parco di 10mila metri quadrati dell’hotel i bambini possono slittare sulla pista di pattinaggio, cavalcare dolci pony e cavalli islandesi, costruire igloo di ghiaccio. Sempre all’interno dello steccato, e in una zona discretamente in pendenza, c’è pure una pista da sci di 800 metri con un maestro pronto a fornire i primi rudimenti ai piccoli di ogni età. I genitori, nel frattempo, si possono rilassare nella Spa di mille metri quadrati con trattamenti benessere pensati per tutta la famiglia. Oppure nelle piscine interne-esterne costantemente riscaldate, a profondità variabile e corredate di lettini idromassaggio. Il riposo, per tutti, sopraggiunge all’interno delle spaziosissime family suite, con caminetti sospesi, vasche free-of-standing, divani in velluto e balconi super panoramici. Tutto nel comprensorio poco noto dell’Alpe di Luson che dista solo 12 chilometri da Bressanone, insinuata in una piega laterale della Val d’Isarco. Lunga oltre 20 km, l’Alpe di Luson è la più lunga distesa alpestre dell’Alto Adige, ma non solo: con più di 2.000 ettari di prati e pascoli alpini rappresenta il secondo più grande altopiano dopo quello di Siusi. Un vero paradiso per gli escursionisti, costellato da oltre 80 malghe dove assaggiare i prodotti tipici del territorio, ascoltare musica strumentale, osservare le rarità dei biotopi, rifugio per piante e animali in pericolo d’estinzione. Per il ponte i prezzi Hotel Sonnwies sono a partire da 115,90 euro a persona, a notte, con trattamento di pensione all inclusive.

PER CHI SCIA

In Val D’Ega, al Romantic Hotel Post Cavallino Bianco c’è l’offerta “Happy Family Skiing” dedicata alle famiglie valida per tutta la stagione invernale 2016-2017: i bambini soggiornano gratis dagli zero agli 8 anni, pagano il 50% del prezzo riservato a un adulto dagli 8 ai 14 anni e fruiscono di uno sconto del 10% se hanno compiuto 14 anni. In più,  lo skipass dei bambini è gratuito per i nati dopo il 26 novembre 2008 mentre è scontato del 30% per i ragazzi fino a 16 anni (nati dopo il 26 novembre 2000). Gli skipass gratuiti o ridotti vengono concessi contestualmente all’acquisto di uno skipass per adulti. E se le famiglie sono  in formato “mini”: per i genitori single che vogliano trascorrere una vacanza sulla neve con i bambini, c’è la possibilità di non dover pagare due quote adulti, con lo sconto del 50% sui bambini.
Prezzi per adulto a partire da 120 euro a persona al giorno in mezza pensione e servizi inclusi.

In Piemonte ai piedi del Monte Rosa

Al Mirtillo Rosso Family Hotel, accovacciato sui pendii incontaminati della Valsesia, ogni giorno si può rivivere la magia del Natale. A cominciare dal regalo di benvenuto, donato all’arrivo di ogni piccolo ospite. E poi, dettagli d’effetto, sorprese inedite  ovunque, esperienze da condividere coi propri cari, che lasciano traccia nella memoria o in una fotografia, da conservare nell’album di famiglia. Come quella che ritrae i bambini con i polpastrelli e le labbra viola, dopo una giornata spesa nel bosco a raccogliere i mirtilli. Quella scattata al bagliore di una fiaccolata notturna, dopo essersi dati appuntamento con le fate, gli elfi e i folletti della valle. Tanti scatti, tante emozioni, infinite opportunità di gioco e divertimento in ogni attività pensata per bambini da 0 a 14 anni, nell’intero arco della giornata. E poi tuffi spensierati nella piscina riscaldata dell’hotel, sotto il chiarore delle stelle o nell’ovattata discesa dei fiocchi di neve. Interminabili discese sulle piste da sci o a bordo di mirabolanti slittini.
Per l’Immacolata prezzi a partire da 90 euro a persona, a notte, con pernottamento e pensione 3/4, libero accesso alla Spa, partecipazione attività ed escursioni

portoroz

E se non amate la montagna? Tutti al mare

Gli appassionati di mercatini di Natale quest’anno possono scegliere anche il mare. A Portorose in Slovenia infatti ci si può dedicare al consueto shopping natalizio scegliendo fra ottimi prodotti locali, come l’olio d’oliva, marmellate e creme genuine, miele, erbe aromatiche per il palato, ma anche un raffinato artigianato artistico proveniente dalla ricca tradizione slovena. Il ponte dell’Immacolata è il momento ideale per concedersi questa pausa rilassante. Il caratteristico mercatino in riva al mare inaugura la stagione festiva già dal 2 dicembre e sarà aperto ogni venerdì, sabato e domenica. Negli alberghi LifeClass l’offerta per l’Immacolata (valevole dall/8 al 12 dicembre) include mezza pensione con colazione e cena mediterranea, aperitivo di benvenuto, programma ricreativo, accesso al complesso di piscine con Mare Primordiale, utilizzo del centro fitness e l’offerta speciale 2 bambini fino ai 14 anni in una camera famigliare (con due persone adulte) gratis.

natale vigevano

Per chi non vuole fare i chilometri

Siete pigri? Vigevano, a pochi chilometri da Milano è il posto che farà felice tutta la famiglia. Dal 1 al 24 dicembre l’affascinante Piazza Ducale farà da cornice ai mercatini di Natale, e alle leccornie gustose che arrivano da ogni parta d’Italia dalle mele caramellate al vin brulé ai dolci siciliani oltre a salumi toscani, formaggi dalla Sardegna, prodotti pugliesi e molto altro. I mercatini saranno aperti dalle 10 alle 20. Gli appassionati di presepi potranno visitare poi la Mostra dei Presepi, una collezione itinerante di circa 30 pezzi, che vanno dal presepe in miniatura con statue alte circa 1,5 cm fino a quello realizzato in sughero la cui composizione raggiunge i 2m di altezza. L’8 dicembre verrà poi inaugurata la  casa di Babbo Natale nella seconda scuderia del Castello Sforzesco. Al suo interno laboratori, giochi e altre attività che seguiranno il tema della favola de “Il Canto di Natale” di C. Dickens, nella versione di Geronimo Stilton.

 

 


Lascia un commento con facebook


1 commento


  • 2017-04-03 23:25:29

    carla serenelli scrive:

    a proposito di mercatini, volevo o condividere con voi la mia esperienza. io spesso giro per mercati i dell'usato, voi ne conoscete?? io vado sempre da secondamanina, voi ne avete altri da condividere?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.