Fashion

Martedì, e… come dire, anche la settimana della moda milanese 2016, la Milano Fashion Week ce la semo levata…

E la domanda che resta è sempre la stessa: cosa andrà di moda il prossimo inverno? Quali sono le tendenze?
Io non sono una storica della moda, né una fashion blogger, non vado in giro a farmi fotografare ma mi piace osservare e per lavoro ho l’occasione di farlo molto da vicino. Non vi parlerò del circo mediatico che gira attorno a questo mondo e delle stranezze che si vedono in giro, ma mi è venuta voglia di dirvi la mia su questa Milano Fashion Week 2016. Un po’ perché le amiche continuano a dire “Beata te che vai alle sfilate”, un po’ perché in tante guardano alla moda da passerella come a un sogno irraggiungibile.

E io sono qui a sfatarvi il mito, toh.

Diciamoci la verità: quest’anno di abiti e accessori tali da fare “WOW!” se ne sono visti davvero pochi. La magra consolazione? La moda proposta per l’inverno 2016 è un tale caos che andrà bene tutto e il contrario di tutto. Giusto per tenere contente le donne che notoriamente non è che abbiano le idee chiare, si sa.

I grandi stilisti è come se non sapessero davvero più che pesci prendere e in questa corsa allo stupire sempre e comunque hanno portato in passerella una moda che è un pout pourry di stili e rivisitazioni, ripescando sì dalle loro origini ma soprattutto da armadi di nonne e zie e mescolando a più non posso tessuti e fantasie.
Al contrario i brand più piccoli hanno cercato di presentare capi dall’eleganza più pulita e minimal, che oltre a essere più portabili, sono anche più vendibili.

Ma vediamo le famose tendenze per il prossimo inverno, ovviamente alla maniera di BirbaMamme.

  • Tornano i metalli tra i quali brilla l’oro che si fa protagonista di maglie e capi spalla. Tanti i tessuti laminati un po’ come quelli degli Anni ’70 ma anche pellicce spalmate e materiali effetto metal. Senza dimenticare l’argento e il lamè colorato che agli stilisti, schifo non fanno.
    oro, mfw, milano fashion week 2016, dolce & gabbanaoro, milano fashion week, maxmara, anteprima, cristiano burani
  • Per le romantiche, sbocciano fiori in ogni dove ma anche tanti fiocchi, rouches e volant, in tutte le grandezze e le forme per ingentilire camicie e abiti, rigorosamente midi o lunghi.
    La minigonna? Scordatevela!
    leit motiv, dolce & gabbana, blumarine, mfw,  mfw, milano fashion week 2016, cavalli, gucci, scognamiglio
  • L’inverno che verrà non sarà amato dalle animaliste: pellicce, soprattutto vere, ma anche tanti fake (per fortuna!) in tutte le salse e i colori, con fiori a strisce, fluo. Il pelo è di nuovo un must.
    mfw, ravizza, tods, fendi, milano fashion week 2016
  • Al grido di scatenate le fantasie ( e i tessuti) potrete scegliere tra broccati e ricami, maculati, velluti, sete, madras, quadri, stampe di animali (uccelli, orsetti, gatti) ma anche fiori, intarsi, ricami etnici si mescolano sino a formare un minestrone di colori e abbinamenti che, chi ci capisce qualcosa è bravo.
    Il consiglio? Fatevi un giro a Camden Town, comprate tutto quello che vi ispira e, soprattutto, mescolatelo insieme senza un perché e sarete super trendy.
    prada, marras, dsquared, mfw 2016 mfw, milano fashion week 2016, stella jean, marni, laura biagiotti
  • Revival anche per le giacche con spalle importanti e alamari ma anche giubbe, marsine, bottoni dorati.
    mfw-marsine
  • I cappotti? Lunghi, quasi vestaglie da giorno, anche in lana,  da indossare su tailleur tipo pigiama per chi proprio non ce la fa il lunedì mattina.
     mfw, milano fashion week 2016, stella jean, marni, laura biagiotti
  • Lana? Sarà la vera protagonita: il tricot is the new black. Anche se sapete lavorare solo dritto e rovescio è il vostro momento: fatevi una sciarpa luuunga lunghissima con le lane che avete in casa e spacciatela per Prada, Missoni, Marras. Sfido chiunque a dirvi che non è originale.
    mfw-tricot
  • Quanto ai colori, saranno tanti e mescolati. Dal verde tiffany al giallo canarino, dal fucsia all’arancio. A strisce, bolli, quadri, righe… sovrapposizioni cromatiche come se non ci fosse una ruota (quella di Itten usata per l’armocromia, ndr) ma anche total look effetto macarones.
    macarones, giallo, azzurro, gucci, vivetta, scervino, mfw, milano fashion week
    Come orientarsi in questo caos? Deo gratia, ci ha pensato re Giorgio Armani a mettere la parola fine alle indecisioni concludendo ieri la settimana della moda e portando in passerella il colore non colore per eccellenza, il nero. Lui che di moda ne sa a pacchi,  ha scelto quello più lussurioso e bello, quello del velluto: nero totale, assoluto. Come a dire: adesso basta!nero, black, giorgio armani, mfw, milano fashion week,

Insomma per farvela breve, la moda del prossimo inverno sarà democratica: accontenta tutte e, come nelle migliori fiabe fa sognare ancora (proprio come Dolce & Gabbana hanno voluto sottolineare con la loro Fashion, fabolous, fantasy, la sfilata dedicata alle favole)  ma, se dovessi definirla io vi direi che…
è un po’ come il maiale: non si butta via nulla.

N.B. Le foto sono tratte da www.vogue.it e www.cameradellamoda.it

 


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.