Bua

“Mamma ho mal di pancia!”
È una delle frasi più enigmatiche soprattutto se pronunciata da un bambino.
Stipsi, diarrea, pancia gonfia possono essere sintomi di molte malattie serie, più o meno gravi come la celiachia, intolleranze, disturbi del colon o semplicemente di una semplice disbiosi intestinale.

La disbiosi è un problema molto frequente che interessa gli adulti ma anche il 10-15% dei bimbi, in particolare nella fascia d’età tra i 4 e i 6 anni e nella prima adolescenza.

pancia, mal di pancia

Photo courtesy of Christy Mckenna

Non è una malattia, ma un disordine del ritmo intestinale, un’alterazione della flora batterica intestinale,  caratterizzata da spasmi ai vari livelli del colon, associati a dolori, gas intestinali, disturbi digestivi, stipsi o diarrea. Tra le cause scatenanti ci possono essere stress, tensioni emotive, conflitti relazionali mal gestiti, che si “scaricano” a livello intestinale e irritano la mucosa, oltre a un regime alimentare scorretto come scarsa assunzione di fibre, eccesso di additivi, conservanti e intolleranza a determinati alimenti che aggravano l’irritazione infiammando l’intestino.
Come risolvere questo disagio? Ho chiesto aiuto alla nostra coach la naturopata Sonia Cabiaglia:

Innanzitutto è fondamentale limitare l’assunzione di cibi ricchi di zucchero, bevande gassate e dolcificate e alimenti con additivi e conservanti.
In caso di diarrea evitare il Sorbitolo, dolcificante presente in chewing gum, caramelle, bevande ipocaloriche

Se il problema perdura, rivolgetevi sempre a un medico e cercate di indagare sino a scoprire la causa, ve lo dice una che è stata considerata una malata immaginaria, che somatizzava sulla pancia,  curata a suon di antispasmina e buscopan per poi scoprire (finalmente!) a trentanni di essere celiaca. 

Ma vediamo i rimedi naturali suggeriti dalla naturopata contro la dispesia intestinale.
Le mele
sono una buona soluzione, indicate soprattutto per i più piccini:

DECOTTO di MELA

È digestivo e protettivo della mucosa gastrica: in un 1 litro d’acqua cuocere a fuoco lento 2 o 3 mele tagliate a fette con la buccia, aggiungendo se lo si gradisce un pezzetto di liquirizia. Da bere almeno una volta al giorno.

ACETO di MELE


Migliora la digestione e riequilibra le secrezioni gastriche. Un cucchiaio diluito in un bicchier d’acqua tiepida da assumere prima del pasto.

PREZZEMOLO


Apporta vitamina C ed E, migliora l’ossigenazione dei tessuti e riduce la fermentazione intestinale, da usare un pugnetto di prezzemolo crudo e tritato nelle minestre o nell’insalata.

ARGILLA VERDE VENTILATA


Interessante per le sue qualità di assorbente/ tampone dei gas intestinali è anche utile per detossificare l’organismo. Utilizzando un oggetto in legno o in plastica (mai in metallo) sciogliete il quantitativo di un cucchiaino di argilla in un bicchier d’acqua tiepida, mescolate bene e lasciate depositare per almeno 5-10 minuti. Poi si beve questo “surnatante” facendo attenzione a non scuotere troppo il bicchiere per evitare la terra rimasta sul fondo.

Anche bere delle tisane può essere una buona soluzione.


TISANA DI FOGLIE DI ALLORO

Delicata e digestiva è adatta a contenere la fermentazione intestinale.
Lasciare in infusione per 10 minuti in una tazza d’acqua bollente 3-4 foglie. Bere l’infuso ancora caldo.

TISANA DI CAMOMILLA

Rilassa mente e corpo e favorisce l’equilibrio dell’intestino. Meglio non dolcificarla.

Se invece volete affidarvi agli oligoelementi provate:

FOSFORO

 È un oligoelemento catalittico, ne basta una fialetta al giorno, come sintomatico in caso di crampi. Associato alla classica BORSA dell’ACQUA calda sulla pancia.

Altri rimedi naturali?

OLI ESSENZIALI

LAVANDA o MANDARINO mettete 3-5 gocce nel diffondi aromi o nell’acqua del calorifero. Oppure 5 gocce di Olio Essenziale di CAMOMILLA da sciogliere in 100 ml di Olio di Mandorle Dolci e massaggiare il pancino più volte al dì.

FIORI di BACH


CRAB APPLE detossificante fisico e psichico. prendere 4 gocce da sorseggiare in una bottiglietta d’acqua durante la giornata o, se a disposizione non si ha nulla,  4 gocce di RESCUE REMEDY  massaggiate sullo stomaco o 4 gocce assunte per via orale.


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.