Utili&futili

Questo è un post di ringraziamento.

Mia madre mi dice sempre che io uso poco la parola “Grazie!” e che invece dovrei dirlo più spesso. Così ho deciso di scriverlo.

Ma prima devo farvi una premessa riguardo le persone.
Ci sono le persone ” a prescindere” e “quelle che”.

“Quelle che” spesso, sono amiche, anche di lunga data che, ogni tanto, ti fanno indispettire.
Tipo quelle che si lagnano sempre, quelle che danno sempre consigli non richiesti, quelle che parlano solo di sè stesse, quelle che spariscono quando si fidanzano, quelle che “mi presti…”, quelle che sono troppo impegnate, quelle che sui social postano sempre le foto di ogni evento mondano ma poi se le chiami non hanno mai tempo, quelle che raccontano i fatti tuoi e quelle che i loro, di fatti, non te li sveleranno mai, quelle che sono invidiose, quelle che sono gelose, quelle che ti trovano sempre troppo magra, grassa…

Insomma quelle lì, avete capito.
Sono spesso amiche ma, a volte, preferiresti non lo fossero.

Poi ci sono invece le persone “a prescindere”. Persone che magari non sono nemmeno tue amiche ma che, a prescindere, stimi e apprezzi per il loro modo di fare, la loro coerenza, il loro modo di essere sempre presenti anche senza essere necessariamente nella tua vita.

Mi sono accorta di avere intorno un sacco di amiche “quelle che” alle quali ho sempre dedicato tempo e attenzioni  e che avrei volentieri mandato a quel paese.
Però ultimamente sono le persone ” a prescindere” che mi hanno dato di più e che magari ho trascurato. Ed è a loro che voglio dedicare questo post, il mio “Grazie!”.

grazie
A quelle persone che mi hanno accolta, sostenuto, spronato nei miei momenti di down senza essere “mie amiche” nel senso canonico del termine, e mi hanno reso migliore.

Simone è una di queste persone. Lui è l’astrologo di fiducia dei BirbaMarmocchi .

E questo post è dedicato, in primis a lui, perchè è l’emblema del discorso di cui sopra.

Io e Simone, Simon & The Star per gli amici, non ci conoscevamo nemmeno quando, più di un anno fa, gli ho scritto chiedendogli di collaborare con BirbaMamme che era appena nato. Lui ha accettato subito ed è stato sempre disponibile, gentile, accorto alle mie esigenze nonostante non fossi “nessuno”.

astrologia, oroscopi, simon & the star, simone morandi

Ora Simon è diventato famoso. Ha 60 mila followers, avete capito bene,   S E S S A N T A M I L A sulla sua pagina Facebook, è l’astrologo ufficiale di Glamour e ha appena scritto un libro “L’oroscopo 2106 di Simon & the Stars: Il giro dell’anno in 12 segni”, Vallardi Editore che vi consiglio di acquistare in primis perché ci sono tutte le sue favolose previsioni per il 2016 e poi perché sarà un perfetto cadeaux di Natale.
Vi metto qui sotto il link di Amazon cliccabile così fate prima e vi arriva direttamente a casa.

E se volete una motivazione in più,  compratelo perché, udite udite, nella pagina dei ringraziamenti Simon ha citato anche me e BirbaMamme.
L’ho scoperto la scorsa settimana quando sono andata alla presentazione ufficiale del suo libro a Milano e, insomma, per me vedere il mio nome nella pagina dei ringraziamenti è stato un gesto commovente. A momenti svengo per l’emozione.

Allora mi è sembrato il minimo dedicargli questo post, non solo per ringraziarlo  della sua amicizia ma perché, realmente, credo che lui abbia un vero talento naturale per gli oroscopi e il suo libro è una lettura piacevole anche per chi nelle stelle non ci crede (Io le stelle invece le posso solo ringraziare per avermelo fatto incontrare e conoscere!).

A lui, ma anche a Elena,  Simona e a Luca, l’ultimo arrivato, va questo post di “grazie”.
Così mia mamma non mi rimporvererà più di non dirlo abbastanza il famoso “Grazie!”.

Ah, chi sono? Non metto i cognomi delle persone perché loro sapranno riconoscersi. Non voglio che sia un gesto dovuto o scontato. E’ semplicemente un gesto  che  spesso mi dimentico di fare e che , con questo post, ho voluto cristallizzare sul web.

E sì, ringrazio anche voi tutti, che siete arrivati sino alla fine del post e continuate a sostenere BirbaMamme leggendomi (ma chi ve la fa fare? Ahahah).

 

 

 

 


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.