Shopping

Faccio outing: sono una compratrice compulsiva. Io acquisterei ovunque e, ovviamente, internet per me è una droga.

Quando aspettavo il #Ribelle, ogni cosa, dalla carrozzina agli stickers murali, dai body ai biberon è stata oggetto di attentissime valutazioni (agevolate da forum, recensioni, tutorial on line). Compresa la scelta del passeggino.

E’ così che mi ero imbattuta in cercapasseggini.it.
Un sito dove sono recensiti quasi tutti i modelli di passeggini in commercio, fornito di motore di ricerca che ti permette di scegliere quello che fa per te in base alle tue esigenze, che confronta prezzi e recensioni, che ti fa vedere le review dei modelli appena usciti.
Cercapasseggini è stato per me una manna del cielo: non solo mi ha aiutata a uscire dalla mia indecisione cronica quando sono passata dal trio al passeggino leggero, ma mi fatto conoscere Enrico e Giada, gli sviluppatori creativi del sito. Come li ho conosciuti ? Semplicemente chiedendogli delle informazioni attraverso il sito e confrontandomi con loro.
E poi, scoprendo che erano leccesi come me, ci siamo presi un caffè e siamo diventati amici.

Così, quando Enrico mi ha chiamata per informarmi della loro nuova creatura, CERCASEGGIOLINI. IT (on line da meno di un mese) ho esultato e oggi sono felice di parlarvene e raccomandarvelo “da amica”.

cercaseggiolini-visual-campagna-lancio-620x350-px

Perché non so voi, ma per me, dopo il passeggino, la scelta che ha comportato più dubbi è stata proprio quella del seggiolino. Non solo perché era per me fondamentale tanto da averne ho pretesi due (uno da usare a Milano e uno dai miei al mare anche se ci vado per lo più un mese in estate, vabbè, due mesi) ma soprattutto perché ero confusa su un sacco di cose.

Size, altezza, peso, roteante, fisso, con isofix, senza…
La scelta e la congiunzione astrale delle mille variabili, compresa quella del prezzo,  aveva portato me e il BirbaPapà sull’orlo della crisi isterica. Ho consultato guide e manuali, navigato per notti intere, studiato i rapporti delle società automobilistiche e ascoltato decine di amiche.

Alla fine, la scelta più comoda l’ho fatta per il mare. Quella più sicura, per la città. Ma ci ho messo tanto tempo e, ad oggi, forse, cambierei seggiolino.

Cercaseggiolini oggi risolve il problema.

Se volete evitare di perdere tempo come la sottoscritta, infatti,  non posso che consigliarvelo perché è un vero e proprio motore di ricerca sui seggiolini auto: ci sono le schede tecniche, i suggerimenti su come scegliere il seggiolino, i pareri degli utenti, le norme relative alla sicurezza. Tutto in un unico sito, spiegato con parole semplici. E soprattutto bene.

cercaseggiolini-visual-istituzionale-3-620x350-px

Ricordate che sono fissata con la storia della sicurezza in auto, no?  Sappiate solo che li incidenti d’auto sono fra le prime cause di morte per i bambini e la maggior parte di questi si verificano su strade urbane. Le statistiche parlano chiaro: 6 bambini su 10 non viaggiano in auto sul seggiolino giusto o su dispositivi adeguati al loro peso e, per questo, sono, di fatto, in pericolo. L’uso del seggiolino, invece, riduce il rischio di lesioni gravi riportate durante un incidente fino al 90% e quello di morte dal 70% al 50% a seconda dell’età. 

Quindi non posso che dirvi: consultate, cercate, scoprite qual è il seggiolino migliore per il vostro bimbo, ma soprattutto, usatelo!!!

Poi, il fatto che io sia super orgogliosa del lavoro dei miei amici di Cercapasseggini. it, è un’altra bella storia.


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.