Utili&futili

Avete presente le giornate NO?

Ecco, oggi piove.

La nonna dopo una settimana di permanenza al “Nord”  è ripartita verso il Sud lasciando la casa (e il nostro stomaco!) vuoti.

Io sono in piena sindrome… e insomma, ho pensato che era il giorno giusto per raccontarvi una storia che mi ha divertita molto.

winter stories prenàtal

 

Vi ricordate? Qualche tempo fa avevo postato una meravigliosa scatola piena di pennarelli, post-it colorati, colla e fogli vari, stickers, graffette, abitini di carta… che mi era stata spedita a casa da Prénatal suscitando l’invidia di tutte le amanti dello scrapbooking.

Il progetto “Winter Story” studiato da Prénatal, mirava a  invogliare le mamme blogger a inventarsi una storia che parlasse dell’inverno, e raccontarla per immagini che poi sarebbero state tradotte in una vera e propria tavola illustrata da una disegnatrice vera.

IMG_1084

 

 

E io mi sono impegnata. Anzi, vi dirò, è stato un lavoro di gruppo. Il BirbaPapà mi ha aiutato nello storytelling, il Ribelle ha appiccicato i ritagli.

Ed eccola questa storiella. Ve la racconto e vi faccio vedere il risultato, a mio avviso davvero carino, opera di Costanza Favero.

La mia storia per parlare dell’inverno, stagione da me non troppo amata, ovviamente doveva richiamare qualcosa di estivo.bubblelandia

Grosso guaio a Bubblelandia, questo il titolo, inizia in una calda giornata di fine autunno, con una mamma disperata che bussa alla porta rossa dell’ispettore Pantuflo e gli chiede aiuto per ritrovare uno dei suoi figlioletti, Vinnie, misteriosamente scomparso. In un angolo, attaccati alla gonna di mamma, piangono i tre fratellini di Vinnie: Tati, Vera e Unno.

Da tutt’altra parte intanto, in un  grandissimo parco giochi dove troneggia una giostra a forma di coniglio gigante, un bimbetto si diverte tra le mille attrazioni, sorvegliato da una “strana coppia”.

La coppia è quella dei fratelli Fetuselli, imprenditori nel settore degli ombrelloni da spiaggia che se la sghignazzano allegramente.

Stranamente infatti fa ancora tanto caldo e la gente va in spiaggia e compra i loro ombrelloni. Ma i bimbi dopo tanti mesi di spiaggia, sole, divertimento sono quasi stufi e vorrebbero tornare a scuola dai loro compagni.

Fa così caldo per essere già la fine dell’autunno che l’ispettore Pantuflo comincia ad insospettirsi e a fare i suoi ragionamenti. Chi può trarre beneficio dalla sparizione di un bimbo, di un bimbo speciale però… perchè Vinnie, non è altro che l’inverno, figlio di Madre Natura.
Ed ecco il lampo di genio: l’ispettore Pantuflo capisce chi può aver rapito il piccolo, lo cerca  nel parco giochi dei fratelli Fetuselli e lo riporta a casa dalla sua famiglia facendo, finalmente, tornare le stagioni al loro ritmo.

Ora finalmente anche i bimbi potranno riprendere ad andare a scuola, aspettare la neve e  indossare i loro maglioni più soffici e giacche più calde per giocare all’aria aperta. Il mistero è risolto e i fratelli Fetuselli vengono arrestati!!!

Guardate qui:

MWS cfavero BIRBA MAMME

 

Ok. Questa la storia. E voi potete anche dirmi che non è un granchè ma noi, famiglia Birba, ci siamo divertiti ad illustrarla e io sono stata davvero felicissima quando ho visto tradotto il mio progetto in una fiaba illustrata “vera”.

E oltre a questo, ho trascorso grazie a Prénatal una bellissima giornata insieme ad altre mamme ad ascoltare le loro storie (siamo tutte narratrici nate, è ufficiale) nel megastore Prénatal di Cernusco.

progetto winterstories

Se volete leggere le altre storie cercate sui social i tag #mywinterstory #esprimiundesiderio @prenatal_it

Da parte mia, spero di essere riuscita a trasmettervi un po’ di quell’entusiasmo, così, per farvi sorridere in questa uggiosa giornata di inverno (ma non fa troppo caldo anche oggi secondo voi? Che ci sia lo zampino dei Fetuselli? AHAHAHAH).

 


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.