Utili&futili

Che augurarvi per questo nuovo anno appena iniziato?

No, non vi chiedo come è stato il vostro 2014 ma vi racconto qualcosa del mio,  un anno che alla fine mi ha riservato un sacco di belle sorprese come la nascita di BirbaMamme, tante  persone che si sono unite a questo progetto, nuove amicizie e un nuovo percorso di vita.

Un grazie, di cuore, va a ognuno di voi che dedica del tempo per leggere quello che scrivo.

Grazie perché è solo grazie a voi che un sogno sta diventando realtà.
Certo, non è che sia stato tutto rose e fiori, nel 2014 non sono mancate le difficoltà, i litigi, i malumori. I soldi sono stati troppo pochi come il lavoro  ma, in fondo, ho il cuore pieno di gioia perché ho accanto tutti i miei affetti e… grazie a Dio, stanno tutti bene.

Il mio pensiero perciò su questo 2014 che si è appena concluso e che non smette di stupirmi (in Puglia nevica, avete presente? Non succedeva da anni!) non può che essere positivo, e quasi quasi se ci fosse un 2014 bis metterei la firma.
Però siccome “l’ottimismo è il sale della vita”, come diceva un famoso spot, penso anche che il 2015 possa essere migliore ed ecco cosa auguro a me e a voi per questo nuovo anno che sta arrivando.
Cinque cose. Che più che auguri sono forse consigli.

 

Che il vostro 2015 sia pieno di...

TEMPO

Apprezzate il tempo. E’ una ricchezza enorme. Siamo noi a decidere come impiegare questo dono prezioso. Non perdete il vostro tempo con gente triste e lamentosa, non impiegatelo a rimurginare sul passato o sugli errori, non sprecatelo. Ottimizzatelo. Ascoltate buona musica, guardate un bel film, preparate un dolce, scrivete, leggete, cucinate, ricamate, prendetevi cura di voi o dei vostri cari, cucite, disegnate, dipingete. E se volete perderlo, fatelo per osservare vostro figlio, fare l’amore, sognare, contemplare un paesaggio, ascoltare il racconto di un anziano. Perdete tempo a ripulire la vostra lista di amici Facebook dalla gente inutile.
Fate questo decluttering, tanto per iniziare, per fare posto a nuove persone positive.
E una volta ogni tanto perdete tempo a dormire. Disconnettetevi dal mondo, spegnete tablet, cellulari, telefono, connessioni varie e semplicemente chiudete gli occhi e ascoltate il vostro respiro…

AMORE

Amate. L’amore è una potente medicina. Riesce a far fare alle persone cose impensate. Perciò amate. Che sia un cane, un gatto o un pesce rosso, vostro figlio, il marito, il marito della vostra collega, l’amante, la vostra nuova Chanel… Non è un invito a cornificare o all’amore universale ma a farvi pervadere da questo sentimento capace di rigenerare anche gli animi più rinsecchiti. Soprattutto innamoratevi di voi stesse. Ogni giorno. Perdutamente. Perché ognuno di noi è una creatura meravigliosa. Facciamo muovere il mondo con la forza dell’amore.

LIBERTA’

Imparate a lasciare andare, ma anche a mandare a quel paese. Vi ho scritto diversi post sull’importanza del perdono  e del lasciare andare perché qualsiasi viaggio con troppi carichi (emotivi) rischia di diventare difficile e pesante. Ma nessuno di noi è Buddha o ne ha la pazienza. Per cui, ogni tanto, quando proprio non ne potete più, prendetevi la libertà di mandare la gente a quel paese. Letteralmente. Urlate, sfogatevi, sbattete le porte. E non riapritele. Guardate avanti e… “Ciao proprio!” come dicono i giovani, a chi vi fa soffrire. Sentitevi libere di essere voi stesse.

safe_image

Ps. Se vi servissero dei biscottini come quelli in foto ne ho ordinata un’intera fornitura-Scusate, non ho resistito! 🙂

BELLEZZA

Siate messaggeri del bello. Mi spiego: non basta apprezzare ciò che di bello la natura offre a noi tutti: facile commuoversi davanti a un tramonto, sentirsi il cuore stringersi guardando dei cuccioletti o un neonato, la mente volare su un panorama mozzafiato. Ma altrettanto, almeno per me, è sentirsi rodere il fegato quando vedo in giro gente sciatta, che non si prende cura di sé, non si lava, pettina, veste, etc. Non vuol dire spendere miliardi per vestirsi o andare a giorni alterni dal parrucchiere ma volersi bene, vestirsi con cura, non passare la giornata in pigiama, amare l’armonia dei colori, apparecchiare tavola come se doveste accogliere un ospite speciale anche se siete da sole davanti alla tv. Se ti circondi di bello, vedrai il bello. Ecco il mio motto. Aiutatemi a renderlo un mantra per tutti.

CORAGGIO

Vi auguro di essere coraggiosi. Siate coraggiose! Noi mamme lo siamo di default: nessun essere umano sano di mente sceglierebbe di provare i dolori del parto se non una donna coraggiosa che sa qual è il premio per i suoi sforzi. Ecco. Siate coraggiose nel difendere i vostri figli e la vostra famiglia, il vostro lavoro e il vostro valore, le vostre idee e i vostri sogni. Spesso siamo le prime a lasciar andare perchè non ci crediamo o non crediamo che i nostri bisogni abbiano sufficiente peso in confronto a quelli degli altri. Ascoltatevi e pretendete che gli altri lo facciano. E anche quando tutto sembra andare male, sappiate che l’istinto di una madre difficilmente si sbaglia. Credeteci, sempre.

Che aggiungere? Un pizzico di fortuna… e che questo sia un anno per tutti noi pieno anche di leggerezza!

Buon 2015-2


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *