Fashion

A me sono sempre piaciute le cose esclusive. Quelle che da piccola ti facevano permettere di esclamare con le amichette:
«Ce l’ho solo io, gnè gnè!»

L’incubo peggiore per me sin dall’adolescenza è sempre stato incontrare qualcuno col mio stesso vestito/maglia/borsa/collana/scarpe.
Sono malata. Lo so.

Facevo dannare mia madre alla ricerca di abiti e accessori unici. E crescendo sono peggiorata.

Non potendomi permettere vestiti sartoriali, borse super chic fatte a mano,  gioielli disegnati da me  e realizzati dall’orafo, scarpe che solo io, sono diventata una frequentatrice compulsiva di mercatini dell’artigianato, alla ricerca di pezzi unici a prezzi accessibili.

Ultimamente però ho notato che il bisogno di “distinguersi” e evitare la globalizzazione della moda fa gola a tanti e molti brand stanno cercando di assecondare il desiderio di esclusività di ognuno di noi.
Magari semplicemente permettendo di personalizzare i propri capi. Che siano gioielli, borse, occhiali, scarpe…
Per le scarpe, ad esempio, colossi internazionali come Nike, Adidas, Converse solo per citarne alcuni, da anni permettono di  “customizzare” le proprie sneaker. Lo fanno anche siti come Makeyourshoes o Personalshoes (quest’ultimo permette di personalizzare anche le scarpe per i bimbi).

Ma io oggi vi voglio parlare di borse e di un brand, italiano, che ho scoperto da poco e che adoro.

E se da adolescente ero gelosissima e non svelavo a nessuno le mie “fonti di approvvigionamento”, stavolta farò un’eccezione. Conoscete Braintropy?

braintropy collage

È un’azienda toscana che crea accessori e pelletteria. Un brand che ha innovato il concetto di borsa, trasformando questo capo super femminile in un oggetto unico e, soprattutto quasi in un “gioco” per quelle come me che non smettono mai di sentirsi un po’ bambine e divertirsi a creare manco fossero stiliste vere.
Vi spiego meglio: circa due anni fa hanno realizzato “PATTY TOY” una borsetta da comporre mixando liberamente il corpo borsa con la pattina di chiusura e il manico.

braintropy

Pizzo, pelle, gomma, lavorazioni diverse, fantasie e monocromie caratterizzano i tre diversi pezzi  da combinare sino ad ottenere mille borse diverse.
Io ne sono già diventata “addicted”.
Potete provare a giocare anche voi creando la vostra borsa sul loro sito on line e facendovela recapitare direttamente a casa. I prezzi non sono proprio economici ma vi assicuro che i materiali sono ottimi, avrete un oggetto che difficilmente ritroverete identico in giro, e il risultato vi sorprenderà.

Alla faccia di tutte le “Monogram” da migliaia di euro uguali in tutto il mondo e super imitate.
Gnè Gnè.

Guardate il mio ultimo capolavoro, che ve ne pare?

IMG_3434

 


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.