Usciamo

Ogni bimbo ha i suoi giochi preferiti, un po’ per predisposizione naturale un po’ perchè influenzato da ciò che passa in tv. #IlRibelle ad esempio, ha subito anche lui il fascino di Peppa Pig, prima, e Masha & Orso poi, ma la sua vera passione restano le auto. I treni no, non in particolare.

Alcuni suoi amichetti avevano provato a farlo interessare ai trenini ma lui niente, ha sempre preferito le automobili.

Poi un giorno mi hanno invitato alla giornata inaugurale dello spazio dedicato al trenino Thomas a Leolandia… ed è scattato l’amore.

leolandia, ribelle

In un weekend che sembrava estate (ma era maggio) siamo andati a conoscerlo e a fare il nostro primo giro a Leolandia, il parco divertimenti che si trova in provincia di Bergamo.

Era un sabato e il giorno dopo era prevista pioggia.

Sarà stato per quello, per il fatto che c’erano Thomas e Cristina d’Avena o per altre incalcolabili variabili sta di fatto che c’era un sacco di gente.
Milioni di famiglie modello esodo vacanziero con passeggini, lattanti in fasce, bambini urlanti di ogni età. La premessa è necessaria perché, se anche voi avete figli a resistenza zero, cioè che dopo 3 nanosecondi si stufano di fare qualsiasi cosa, il viaggio in un parco divertimenti affollati può trasformarsi nell’apocalisse.

Ma opportunamente organizzati, e con un po’ di pazienza, si evita di sclerare. E devo dire che Leolandia offre alternative per tutte le esigenze.

Innanzitutto è enorme, perciò dotatevi di passeggino (o noleggiatelo all’ingresso) perché dopo un po’ i piccoli si stancheranno di camminare e vi chiederanno di stare in braccio.
Evitate però di trasformare il passeggino nel vostro carrello coop equipaggiandolo di sacchetti, acqua, salviette, zainetto, felpa… : per accedere alle varie attrazioni dovrete mollarlo e mettervi in coda, ergo, dovrete mettervi addosso tutto quello che avete pensato di poter scaricare sul passeggino.

IMG_5747

Le code: il vero elemento dolente di un parco affollato sono le code. Soprattutto se è il primo giorno di vera canicola estiva, magari siete mestruate come la sottoscritta (quindi intolleranti al mondo) e vostro figlio é iperattivo. Ohm ohm ohm e passa la paura.

Il parco ci è piaciuto, soprattutto nella parte che forse è meno tecnologica ma più vicina alla mia idea di divertimento, ossia la zona dedicata agli animali, una sorta di mini fattoria/zoo con animali vari dai pavoni ai maialini, dai pappagalli ai pony, a gallinelle scorazzanti per ogni dove.

Dai maialini veri a quelli di cartoon è un attimo: vuoi non andare a trovare Peppa pig a casa sua? Il primo amore non si scorda mai, ergo, un passaggio nella casetta della famiglia più famosa di Pig del piccolo schermo è d’obbligo.

Per i più grandicelli c’è invece una sorta di mini Italia, che riproduce i monumenti della Penisola in formato mignon, e non è male.

A #IlRibelle ovviamente affascinavano i giochi d’acqua: ci sono, ad esempio, dei galeoni che si muovono in una grande piscina e, una volta saliti a bordo,  ci si diverte a sparare cannonate d’acqua ai “nemici”. Io però  vi avviso: se avete intenzione di salire a bordo di un galeone e fare la lotta dei pirati preparatevi a tornare a riva zuppi ma zuppi veri.

Il giro su Thomas noi, alla fine, non siamo riusciti a farlo per l’intolleranza di BirbaPapà e #ilRibelle alle code ma ho visto stuoli di bambini entusiasti scendere dal trenino.
In compenso guardate qui la chicca:

L’unica e immarcescibile eroina della mia adolescenza, quella che ha dato voce alle sole canzoni di cui conosco il testo dall’inizio alla fine,lei proprio lei,  Cristina D’Avena  ha salutato le BirbaMamme.
La visita a Leolandia è valsa tutto anche solo per questo e, se anche voi siete delle nostalgiche della Cristina nazionale, che ha appena lanciato la Thomas Dance, andateci a Leolandia. Le date in cui sarà presente le trovate qui.

La prossima è il 16 luglio. Programmatevi!

cristina d'avena, trenino thomas

Invece se volete seguire le avventure della locomotiva più famosa tra i bambini, sappiate che oltre a Leolandia dove sarà presenza fissa,  il trenino Thomas farà il suo Summer Tour in giro per lo stivale: Friuli Venezia Giulia, Liguria, Emilia Romagna, Sicilia, Calabria…sono oltre 70 le location dove trovarlo.  Qui trovate tutte le tappe!  


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.