Usciamo

BirbaMamme, se avete bimbi  creativi e  affascinati dai fenomeni naturali che scoprono crescendo, siano essi le formiche che corrono nel giardino o le miscele da comporre col piccolo chimico, non perdete l’occasione di un giretto a Genova.

Nel capoluogo ligure è ormai giunto alla sua dodicesima edizione il Festival della Scienza di Genova  che si terrà dal 24 ottobre al 2 novembre.

Ben dieci giorni di mostre, laboratori, spettacoli, conferenze, incontri ed eventi speciali finalizzati alla promozione, valorizzazione e divulgazione della cultura scientifica e tecnologica che formano un ricco programma di iniziative studiate per stimolare l’interesse di qualsiasi fascia d’età.

8_FDS

Come dicono gli organizzatori del festival “Un’occasione per toccare con mano la scienza in modo efficace e divertente”. Il tema centrale dell’edizione 2014 è il “Tempo”, un fattore determinante per la scienza ma anche un elemento fondamentale nell’arte, nella musica e nella nostra mente. Partendo da questo spunto è stato sviluppato un programma curioso e interessante, dalle conferenze ai laboratori, dall’arte alle installazioni multimediali per sollecitare la curiosità e la partecipazione dei visitatori, grandi e soprattutto piccini.

1_FDS

Per i più piccoli, tanti i laboratori divertenti come “Il tempo delle stelle” che permette ai piccoli, giocando ed esplorando il cielo stellato, di scoprire lo scorrere del tempo e il segreto che nascondono le alternanze di giorno e notte, estate e inverno. “A ciascuno il suo ritmo” invece si focalizza sull’orologio biologico, perchè anche gli animali hanno l’orologio! Solo che non lo portano al polso e non devono dargli la carica. È l’orologio biologico infatti che scandisce i ritmi della natura e regola le abitudini degli animali. Ma queste sono solo alcune delle tante proposte.

3_FDS

Giacchè ci siete, fate un giro a Genova e visitate il mitico Acquario, che è il più grande in Italia, il secondo in Europa dopo Valencia e il nono nel mondo.

Altro punto nevralgico della città è il bellissimo centro storico che si dipana come un vero labirinto di stradine, vicoli, piazzette e “carruggi” i tipici passaggi cittadini liguri. Proprio qui, passeggiando, si ammirano bellezze artistiche uniche come la Cattedrale di San Lorenzo e il Palazzo Ducale.

Un’idea per dormire in città: è il colorato e nuovissimo Hotel NoLogo, albergo realizzato in un palazzo situato nella zona centrale della città.

Dove mangiare: premesso che se vi “accontentate” della mitica focaccia, nelle sue tante varianti, la trovate dappertutto e dappertutto buonissima, un ristorante interessante è l’Hostaria Pacetti, locale nel quale trovate cucina tipica e di pesce condita da un’accoglienza calda e gentile.

E allora, che aspettate….non perdete “tempo”!


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.