Utili&futili

Oggi è il gran giorno. Non solo perché è la festa della mamma ma perché, ufficialmente, rilascio questa mia creatura. Un sito che parla proprio alle mamme.

auguri birba mamme

Ma andiamo con ordine.
Non mi sono mai chiesta l’origine della festa della mamma, l’ho sempre data come una giornata scontata: vuoi non festeggiare colei che ti ha generato e ti accudisce per tutta la sua vita?

Zero domande e un regalino/lavoretto/pensierino sempre pronto per la mia mamma.

Ma quest’anno è diverso.

Quest’anno festeggio anche io la mia prima “festa della mamma” e allora la riflessione è d’obbligo.
Al di là delle origini di questa giornata, che variano per ogni Paese, la tradizione che mi piace di più è quella della celebrazione del “Mothering Sunday” in Inghilterra, ossia la giornata in cui era permesso a tutti i figli che lavoravano lontano dalle loro famiglie, di ricongiungersi alle “madri” e che oggi è diventata la loro “festa della mamma”. Ecco, questo credo sia davvero un regalo per ogni madre, non fiori, poesie o regalini vari. Ma poter stare con i propri figli.

Detto questo, sono convinta che bisognerebbe festeggiare la mamma 365 giorni l’anno perché ora che ci sono dentro, mi rendo conto che questo è davvero il mestiere più difficile del mondo perciò, qualunque sia l’origine della festa,  godiamocela.

Come? Sta a voi deciderlo ma io voglio regalarvi un video che apparentemente non c’entra nulla con la festa della mamma ma che mi ha fatto riflettere e che vi posto qui sotto, proprio oggi che è il giorno in cui questo sito prende il via ufficialmente.

Un sito per noi mamme, per confrontarsi con altre BirbaMamme e imparare a stare sempre meglio insieme ai propri bimbi.

E quello che segue è un video che ricorda a tutti mamme, e non, quanto sia importante il contatto con la realtà al di là di ogni sollecitazione multimediale e virtuale.

E allora mie care BirbaMamme, iniziate questa giornata dedicando a voi e ai vostri piccoli del tempo pulito…senza nessun device, che sia telefono, ipad, computer o laptop a inquinarlo.

Basta anche solo un’ora. E guardarsi negli occhi al di là dello schermo sarà più prezioso di qualsiasi cadeaux.
Io lo farò. Poi tornerò a scrivere di BirbaMamme e BirbaMarmocchi e voi, spero, a seguirmi.

Ma con un sorriso in più.
Auguri a tutte e… che la BirbaAvventura abbia inizio!


Lascia un commento con facebook