Senza categoria

Volete sapere cosa ho fatto io ieri sera?

No vabbè….non resisto….ve lo devo dire… ero con LUI, l’incommensurabile, l’unico, l’uomo più invidiato dagli uomini e quello più desiderato dalle donne…THE ROCCO, come lo chiamiamo tra amiche (gli abbiamo pure dedicato una maglietta qualche anno fa!)

red

Si, avete capito bene, proprio Rocco Siffredi, l’unico e solo re del porno.

Ecco, ora, prima che la vostra fantasia si lasci andare sappiate che sono tornata a casa … abbastanza presto.
Ma come fare a non raccontarvi dell’incontro?
Vi dico solo che lui, dal vivo, è mooolto meglio di quanto appare mentre sgranocchia (o infilza) patatine di vario genere.

totti rocco siffredi amica chips patatina
Simpatico, galante, spigliato…freschezza pura.

Ok, un po’ ho subito il fascino del mito ma vuoi mettere? Mica stiamo parlando di un cantantino alla Justin Bibier, o di un attorucolo da soap o del tronista di turno. Altro che Cristian Grey e le sue 50 sfumature di verdino smunto.rocco

Questo le sfumature le fa venire ai capelli con la sola forza del pensiero e di 50 ha solo gli anni, portati magnificamente!
E poi ama pure gli animali (in particolar modo pare le pecore… piccole, ma che importa? Scusate sto esagerando sull’onda dell’entusiasmo…)

Stiamo parlando dell’uomo che prima o poi nella vita ogni donna sogna di incontrare. E quasi tutte sfortunatamente non incontreranno mai se non nei sogni, erotici. Voi no? Bè,  io credo che ogni BirbaMamma che si rispetti un pensierino ce l’abbia fatto almeno una volta.

E anche se non vi ha mai nemmeno sfiorato l’idea di guardare un film porno, alzi la mano chi non ha mai avuto la curiosità di sapere come sia dal vivo uno che quei film li fa.
Io alzo tutte e due le braccia perchè sono sempre morta dalla curiosità, anche se i suoi film non li ho mai visti.
O meglio: ho visto qualcosa di simile a un film amatoriale, ma per caso. Giuro.  Non ridete. Non scherzo e non è falso pudore.
Vi spiego: volevo scaricare sul pc un cartone animato tramite uno di quei programmi tipo Emule. Nello specifico il film era “Cappuccetto Rosso e i soliti sospetti” ( e chi se lo dimentica!) ma, una volta scaricato dopo qualche minuto di sigla iniziale, cappuccetto rosso si è trasformato in una ninfomane bionda e l’ambientazione ha lasciato ben poco spazio ai disegni animati a favore di un altro genere di animazione, decisamente!
Eh sì, il film l’ho guardato tutto.
E sì, ho pensato: cavolo!
E sì, ho capito perché Rocco Siffredi è così famoso.
E sì, la curiosità poi mi è aumentata.

Poi ieri è successo tutto per caso.

10534055_10152631097028120_8938329628470261523_n
Tipo fare sempre la stessa strada per andare sempre nello stesso lido e vedere per caso un volantino con la sua faccia, ospite di chissà quale discoteca.
Tipo iniziare una litania in macchina con gli occhi a cuoricino cercando di corrompere il BirbaPapà a farsi accompagnare “tipregotipregotiprego” (N.B. Il BirbaPapà odia le discoteche).
Convincerlo che in fondo lo fai solo per le BirbaMamme.
E… insomma, il BirbaPapà in disco non mi ci ha portata ma mi ha accompagnata da un amico che è quasi un fratello (Marco del Bossanova ti amerò per sempre) che mi ha recuperato le info giuste per scoprire dove andare a beccare The Rocco prima dello spettacolo.
Il resto è comica:
dopo un’allegra serata tipo happy family a una sagra paesana con nonni, zii e folla festante dove cercavo ogni scusa per sfuggire al casino e mi allontanavo per telefonare all’agente di Rocco, quando, finalmente, l’agente di Rocco (al quale avevo ormai sconquassato gli attributi) ha ceduto dandomi un appuntamento, io ero già rassegnata e impigiamata a casa e stavo chiudendo la porta a chiave.
Che dirvi? Mi sono rivestita alla velocità della luce, ho smollato il Bambolotto al BirbaPapà e sono corsa da lui. Del resto mica sono una Birba per niente no?

E l’ho incontrato, il mio uomo mito.

io-e-rocco
L’dea era quella di fargli un’intervista ma credo non sarebbe bastata un’intera notte per tutte le domande che mi frullavano nel cervello per cui alla fine ho preferito coccolarmelo due nano secondi e pensare a voi (non dite che sono egoista!) registrando un mini video.

La conclusione? Per una volta ho trovato un uomo che ha superato le mie più rosee aspettative.

E lo so che per molti maschi normodotati pensare che la propria compagna impazzisca per Rocco Siffredi è un umiliazione incommensurabile. Ma, fortunatamente, il BirbaPapà non si presta a paragoni stupidi ed è intelligente:  ha capito che in fondo per me vedere Rocco era come per lui andare a cena con Erick Thohir (per le mamme non calciofile: Thohir è il magnate indiano che ha acquistato l’Inter). Per la serie… e quando ti ricapita?
Rocco mi ha dedicato pochi minuti, ma quei pochi minuti sono bastati a confermare quanto pensavo.

É figo figherrimo, al di là della bestia che si agita in (sotto)  lui.
Jeans scuri, camicia bianca, capelli castani e occhi chiari. Uno che se lo incontri per strada ti volti anche senza sapere chi è. È semplicemente un figo che sa di esserlo. Non bellissimo ma decisamente “Beddhu!” come si dice da queste parti. Cioè uno che ti fa sangue. E non posso spiegarvi questa espressione o finiamo davvero per trascendere nell’hard.
Ma, a dire il vero, della bestiolina che tiene segregata nei jeans sinceramente, quando lo vedi, finisci quasi per dimenticartene, perché è uno che incanta coi modi garbati e suadenti. Insomma, uno che  sa il fatto suo (e te credo!).
Lo incontri e ti vien voglia di passarci la serata a cena in chiacchiera con uno così, senza pensare al dopo (ahahha, mento sapendo di mentire!).

Uffs, sembro davvero una groupie sgallettata (o infatuata).
Ma dopo il saluto alle BirbaMamme, mentre lui andava dalle tipe ccciovani e sgallettate vere a fare il suo spettacolo, io sono tornata a casa dal Bambolotto e dal BirbaPapà.

Loro dormivano serafici.
Io ho acceso il computer per scrivervi perchè ancora non riuscivo a capacitarmi che fosse successo. E soprattutto che io fossi seduta a scrivere questo post mentre le sue parole continuano a ronzarmi nelle orecchie:

«Ma come Birba non vieni con me?»

LEGATEMI!

 


Lascia un commento con facebook


1 commento


  • 2015-01-27 10:01:19

    maddalena scrive:

    Rocco è Rocco. Ti stimo anche io! ^_^

Rispondi