Pappa

Quest’anno sono arrivata lunghissima, tra meno di 48 ore sarà Halloween, la notte più mostruosa dell’anno, e io non ho ancora preparato nulla.

Ma “no panic” Birbamamme!

Se avete in programma di stupire tutti in casa, vi propongo di iniziare dalla colazione con dei pancake perfetti.

Grazie alla nostra super Birbacuoca AnnaPaola,  (seguitela sul suo blog APOLOGIA DEL GUSTO) eccovi delle ricette veloci, facili da realizzare e di sicuro effetto per un inizio giornata mostruosamente goloso.

 

dolci halloween colazione

PANCAKE DA BRIVIDO

Ingredienti:

1 uovo

20 gr olio di semi o di riso

20 gr zucchero semolato + 1 cucchiaino

1 pizzico di sale

170 gr latte parzialmente scremato

130 gr di farina 00

1 bustina lievito per dolci

1 buccia di arancia grattugiata

1 cucchiaio di cacao amaro

100 gr cioccolato fondente

Preparazione

Cominciate con il mixare, con una frusta elettrica, l’uovo intero con sale e 20 gr di zucchero, finchè il composto non sarà spumoso.

Aggiungete olio e latte e mescolate con la frusta al minimo.

Integrate con la farina setacciata e lo zucchero e mescolate ancora con la frusta.

Dividete in due ciotole il composto e aggiungete la buccia d’arancia in una e il cacao (con l’aggiunta di 1 cucchiaino di zucchero) nell’altra.

Lasciate riposare 10 minuti.

Usate il composto all’ arancia per creare (con l`aiuto di una sac-a-poche) le ragnatele, direttamente sulla piastra leggermente unta di burro.

Con il composto al cacao fate dei pancake che poi andrete ad intagliare a forma di zucca.

Sciogliete a bagnomaria il cioccolato fondente e, usando una sac-a-poche, disegnate dei ragni su un foglio di carta forno. Posizionateli in frigo per qualche minuto e riuscirete a staccarli senza fatica.

Ora componete il piatto come preferite e buon divertimento!

NB. Volete altre idee “terrificanti” anche per le decorazioni? Guardate qui:

HALLOWEEN: Lanterne mostruose diy

Decorazioni Halloween: pipistrelli facili facili

 

Leggete lo Speciale Halloween 

 

 

 


Lascia un commento con facebook


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *