Utili&futili

Cosa rende una vacanza una semplice vacanza o peggio, una #cacanza e cosa invece la trasforma nella vacanza perfetta?
La risposta è una: le aspettative, come dice saggiamente Arianna Orazi de “Il blog dei Bonzi” nella sua pagina Facebook.

Forza, dai, descrivetemi la vostra vacanza perfetta?

Luoghi esotici da visitare, mare cristallino, posti incontaminati della natura, relax totale, spiagge con ombrelloni ogni tre metri in totale privacy, locali della movida sempre aperti e senza file, villaggi turistici con baby parking h24 e bambini gaudenti, amici sempre sorridenti, mariti/fidanzati/amanti generosi di coccole e complimenti e mai arrabbiati, serate revival in riva al mare, sesso tutte le sere, incontri entusiasmanti… continuo?

Sparate forza, dite la verità.
Ok, inizio io che alle mete esotiche ho sempre preferito il mio amato Salento e che mi sarei accontentata di poco, o così pensavo.
Tipo che per l’estate 2017 mi ero immaginata in splendida forma sul bagnasciuga, magari con qualche amica piazzata all’ombrellone accanto, a distrarmi giocando a racchettoni (mai preso un racchettone in vita mia, sia messo agli atti).
Mi vedevo con un figlio autonomo ed educato che non faceva i capricci e anzi, veniva a salutare la mamma sotto l’ombrellone solo per dargli dei bacini.
Mi sono immaginata in una bella villettina fronte mare con piscina, e con una serie di benefit tipo avere uno che mi portasse le borse in spiaggia, una signora delle pulizie e una cuoca,  anche qualcuno che si prendesse cura del Ribelle quando avrei avuto voglia di uscire da sola, amici che si contendono la tua presenza, come ai vecchi tempi, nottate a chiacchierare sino all’alba, io e il Birbapapà in serate mondane e ballerecce, e… Udite udite, anche un tizio innamorato follemente di me che mi corteggiava.
No, non il Birbapapà. Uno sconosciuto belloccio, intelligente, particolarmente attraente che si invaghiva di me.
Del resto le milf in forma hanno sempre il loro fascino, no? E tutto questo non perché sotto sotto sperassi in un “tradimento” ma solo per provare ancora quel friccichio che ti fa sentire desiderabile e bella, anche se poi non succede nulla
Poi mi sono ritrovata in vacanza esattamente così:

  • Meno in forma dell’anno scorso e più pesante, più stanca e pure più esaurita
  • Senza uno straccio di amica vicina perché ormai quelle single si allontanano perché tu sei mamma ecchepalle,  e le mamme, se non hanno figli coetanei, ti snobbano;
  • Con un figlio detto #IlRibelle che lo è in tutto e per tutto e che ha sostituito quel bel bambino buono e bravo che pensavo di aver partorito 4 anni fa;
  • A casa, quella dei miei, con i miei sempre più insofferenti e gli spazi sempre più stretti;
  • Senza baby sitter e  manco la nonna che vuole tenermi il figlio che “è troppo impegnativo”.
  • N.B. Il tizio innamorato follemente ovviamente è stato il primo elemento della proiezione a autoeliminarsi con pure un sorriso di sberleffo lasciandomi un birbapapà annoiato e poco reattivo. Maria, io esco!

Morale: undici mesi di seghe mentali sulla vacanza terminati in un flop.
E che fai? Ti disperi? Fai il rewind dei sogni e cerchi di dargli un’aggiustatina per non deluderti?
No, amiche la soluzione è reagire al grido di #jemenfou, hashtag coniato dalla mia impareggiabile amica Nema a proposito di come cambia il corpo in gravidanza, ma che ben si addice al nostro programma “Vacanza Perfetta”. Che poi, tradotto in terronico suona meno aulico ma più verace, ed è un impareggiabile SUCA.

suca, vacanza perfetta
Vi spiego come ho applicato questo metodo infallibile per svoltare la vacanza.

LA VACANZA PERFETTA IN 10 MOSSE

1.FORMA FISICA

meme, vacanza perfetta
Vi sentite fuori forma fisica come me? Ormai il danno è fatto, quindi l’unica soluzione rapida è trovare un costume che valorizzi i pregi e contenga i difetti e per il resto abbronzatura selvaggia. Miracolosamente appena ti abbronzi te ne fotti pure dei rotolini di ciccia.
Non ci credete? Fate un sondaggio rapido rapido e chiedete a chiunque: preferisci la mozzarella o la cioccolata? I risultati vi lasceranno di stucco.

2.AMICHE Regina

Ho sempre pensato di avere un milione di amici. Poi è arrivato Giacomo. Poi sono passati 4 anni. E adesso se non chiamo io, ciao ciao. Soluzione: se non ti chiamano, chiamali. Se non ti richiamano, passa al nome successivo nella rubrica. Se nessuno ti chiama, fatti nuovi amici e fregatene. Non hai tempo da perdere e chi non ti cerca non ti desidera. Sei da sola? Sicura che il problema siano gli altri? Allora, goditi il silenzio e leggiti un libro.

3.BAMBINI CAPRICCIOSI

bambini meme vacanza perfetta

Come avete detto? Cosa? Ah, scusate, non sentivo perché avevo i tappi. Si, i tappi nelle orecchie, sì, proprio quelli che vi serviranno a sopravvivere. Funziona con i propri figli e con quelli degli altri. Se non funziona, urlate più forte voi di loro. Di solito si spaventano e smettono.

4.BABYSITTER

meme, baby sitter, vacanza

Non c’è. Non ve la potete permettere, non l’avete trovata. Allora coalizzatevi. Cercate altre mamme in spiaggia o in montagna con bimbi della stessa età, fate a turno a controllare i bambini che, insieme si divertono, mentre voi potrete scambiare quattro chiacchiere con delle altre donne che vi capiscono. Quattro occhi rilassati sono meglio di due incazzati.

5. LITIGI VARI

keep calm vacanza perfetta
Mamme, amiche, mariti, amanti, genitori, fratelli, sorelle, cugini, zii e parentame vario. Pensate a tutto il tempo perso a incazzarvi con queste persone. Tempo che potreste impiegare a divertirti e pensate a come rimpiangerete tutto appena rientrerati al lavoro.

Respirate 5 minuti poi se state per esplodere, fatevi un bagno (o una doccia, o una passeggiata) e respirate di nuovo.
Oppure tornate al punto 3.

6.CASA DOLCE CASA

meme spiaggia vacanza perfetta
Ne avete affittata una che è una schifezza alla faccia delle recensioni su Booking. I vicini bisbocciano ogni sera. Siete a casa dei genitori e vi sentite un pesce nella boccia. Ok, tornate al punto 5, eseguite gli esercizi di respirazione e poi #jemenfou o #Suca, come preferite. Ripetuto il mantra, uscite.
Meno tempo state a casa, più esperienze potete fare fuori.
P.S.Nel caso di vicini rumorosi, fatevi invitare alle loro feste in giardino.

7.VITA DI COPPIA

meme sesso vacanza perfetta
Lui vorrebbe farlo tutte le sere, tu vorresti solo fosse più carino con te e ti corteggiasse ancora, poi magari gliela dai anche tutte le sere. Tu non vedi l’ora di saltargli addosso, lui in vacanza diventa un eunuco. Tu ne hai voglia, lui guarda la tizia in perizoma dell’ombrellone affianco, a te passa la voglia, a lui torna e immagina la tizia. Tu e lui finalmente siete d’accordo, è il momento giusto ma… arriva un nano urlante : Mammaaaaa!

Soluzione: sesso veloce, pulito, sicuro, quando vuoi e dove vuoi, a colpo sicuro e con la persona più figa al mondo. In pratica, autoerotismo, vuoi mettere?

8.ABITI

MA COME TI VESTI

L’abito (in vacanza) non fa il monaco. C’è gente che passa la vita in doppiopetto e a mare va con la t-shirt dei pompieri di Lomazzo e l’infradito, o donne che in vacanza sfoderano improponibili tacchi 12 per andare in spiaggia e poi svernano in Crocs, col pigiama di pile e il mollettone nei capelli. Bambini che sembrano reduci dalla lotta nel fango dopo un gelato, ma che normalmente all’asilo hanno i calzini coordinati al pannetto.

In vacanza la regola è essere liberi di essere chi volete ma senza forzature. Tanto è vacanza, poi potete tornare a essere voi stesse.

9.SELFIE

selfie

Tramonti mozzafiato, pose plastiche, luoghi magici, feste meravigliose. E tu sei lì a sgomitare per fare il bagno, non hai tempo manco per sederti sul lettino perchè devi inseguire i bambini, figurati fare le pose plastiche, la sera fai la coda alla sagra del paese, e non vedi l’ora di crollare esausta sul materasso, ma ci sono le zanzare e non hai nemmeno l’aria condizionata. Ok. Ora spegnete il cellulare, dimenticate i selfie perfetti dell’influencer di turno. Guardatevi intorno, il tramonto è uguale per tutti ed è pure gratis quindi #SUCA. Comunque non siete al lavoro. È già una conquista.

10. TIPI DA SPIAGGIA

meme tirchi

A parte i tipi da spiaggia di cui ironicamente vi ho parlato altrove, perché una vacanza sia tale vi propongo di evitare alcune categorie di persone.
State alla larga da: i tirchi, gli scrocconi, quelli che si lamentano sempre, i pettegoli, gli ipocondriaci, le vittime a prescindere, i presuntuosi, gli eccessivi, i sotuttoio, i disfattisti, gli incazzatih24, i depressi, gli attivisti (di qualunque categoria: vegani, fruttariani, pesciani, LGBT, novax, sivax, ma vax a quel paese…) i falsi amici, i falsi amici, ho già detto i falsi amici?
Siete rimasti da soli? Tornate al punto 2, comprate un libro e #SUCA!

E per finire, ridete molto, ballate, cantate, e se potete andate in riva al mare e urlate ogni tanto, che magari a volte l’universo risponde.

suca

 


Lascia un commento con facebook


Rispondi